Policy di registrazione per i nomi di dominio .tv e .cc

Verisign gestisce il registro autorevole ("Registro") per tutte le registrazioni dei nomi di dominio che terminano con ".tv" e ".cc" (“Nome(i) di dominio"). Le policy di registrazione .tv e .cc sottostanti regolano la registrazione dei nomi di dominio. Verisign si riserva il diritto di modificare o rettificare tali policy di registrazione e altre policy relative a .cc e .tv in qualsiasi momento. Le società di registrazione devono esaminare le policy e verificare di tanto in tanto le eventuali modifiche apportate. Tali modifiche vengono considerate valide a partire dalla data e ora di pubblicazione sul presente sito.

Disponibilità

La registrazione di un nome di dominio può essere eseguita da individui e imprese. Anche se un nome di dominio risulta disponibile quando la società di registrazione esegue il comando CHECK, potrebbe non risultare più disponibile al momento della registrazione.

Periodo

La registrazione di un nome di dominio avviene per incrementi di un anno, con un periodo di registrazione minimo di un anno e massimo di 10 anni.

Limitazioni di denominazione

La lunghezza minima per un nome di dominio corrisponde a un carattere, escluse le estensioni ".tv" o ".cc". La lunghezza massima per un nome di dominio corrisponde 63 caratteri, escluse le estensioni ".tv" o ".cc". Un nome di dominio non deve iniziare con un trattino "-" o un punto "." né tantomeno con la seguente sequenza: "alfanumerico_alfanumerico_trattino ("-")_trattino ("-")".

Ciascun carattere del nome di dominio, esclusi i punti ("."), deve essere una lettera, una cifra o un trattino ("-"). L'ultimo carattere deve essere una cifra o una lettera e non un trattino ("-").

Nomi di dominio .tv premium

Alcuni nomi di dominio .tv costituiti da parole generiche o comuni e da combinazioni da uno a tre caratteri sono stati designati come "Nomi premium". Tali nomi sono soggetti alle medesime regole di business e agli stessi periodi di tolleranza di tutti i nomi di dominio .tv, eccetto i seguenti casi:

  • Nomi premium che possono presentare prezzi maggiori dei nomi di dominio .tv standard.
  • Indipendentemente da ogni disposizione contraria, i trasferimenti tra società di registrazione per i nomi premium sono proibiti.
  • Indipendentemente da ogni disposizione contraria, l'operazione di sincronizzazione per i nomi premium è proibita.

Server dei nomi

Un nome di dominio non può avere più di 13 host a livello del Registro.

Regole di trasferimento tra società di registrazione

Un nome di dominio deve essere stato creato da 61 giorni per risultare disponibile al trasferimento tra società di registrazione. Un nome di dominio può essere trasferito per incrementi di un anno, da uno a 10 anni. Il rinnovo annuale è l'impostazione predefinita. Se la differenza tra la data attuale e la data della nuova registrazione è superiore a 10 anni e inferiore a 11 anni, il trasferimento sarà fissato a 10 anni. Se la differenza tra la data attuale e la data della nuova registrazione è superiore a 11 anni, non sarà possibile effettuare il trasferimento. Un trasferimento può risultare in sospeso per un periodo di cinque (5) giorni. La richiesta di trasferimento verrà approvata automaticamente da Verisign se, entro il periodo di cinque giorni, non viene né approvata né rifiutata dalla società di registrazione che cede il nome di dominio. Come sopra riportato, i trasferimenti di nomi premium tra società di registrazione sono proibiti.

Trasferimenti di grandi volumi
Le società di registrazione possono, inoltre, eseguire trasferimenti di grandi volumi di nomi di dominio .tv e .cc, a completa discrezione e approvazione da parte di VeriSign, nonché sottoposti a eventuali oneri di trasferimento stabiliti da VeriSign, inviando una richiesta scritta relativa a questo tipo di trasferimento accompagnata da un elenco completo dei nomi di dominio da trasferire e firmata sia da entrambe le parti.

Periodi di tolleranza

Il periodo di tolleranza consiste in un numero specifico di giorni che seguono l'operazione di registrazione, durante i quali il nome di dominio può essere eliminato e può essere emesso un credito per una società di registrazione. Le operazioni di registro più importanti in questo contesto sono le seguenti:

  • Registrazione di un nuovo nome di dominio (Periodo di tolleranza ulteriore)
  • Rinnovo esplicito di un nome di dominio esistente (Rinnovo esplicito periodo di tolleranza)
  • Rinnovo automatico di un nome di dominio esistente (Rinnovo automatico periodo di tolleranza) and;
  • Trasferimento tra società di registrazione di un nome di dominio esistente (Periodo di tolleranza trasferimento tra società)

Periodo di tolleranza ulteriore
Il Periodo di tolleranza ulteriore è un numero specifico di giorni che seguono la registrazione iniziale di un nome di dominio. Il valore del Periodo di tolleranza ulteriore è di cinque (5) giorni. Se nel corso dei cinque giorni lavorativi viene eseguita un'eliminazione, un rinnovo esplicito o un trasferimento, si applicano le regole seguenti:

  • Eliminazione: se il nome di un dominio viene eliminato all'interno del Periodo di tolleranza ulteriore, alla società di registrazione promotrice viene accreditata la somma per la registrazione. Il nome di dominio viene eliminato dal database registro e diviene immediatamente disponibile per la registrazione da parte di qualsiasi società di registrazione. Se un nome di dominio viene eliminato dopo la scadenza del periodo di tolleranza di cinque giorni, gli varrà assegnato lo stato di Periodo di riscatto per 30 giorni.
  • Rinnovo esplicito: se un nome di dominio viene rinnovato esplicitamente durante il Periodo di tolleranza ulteriore, non vi è credito per la parte ulteriore. Oltre all'onere relativo alla registrazione iniziale, il credito disponibile della società di registrazione verrà addebitato per il numero di anni per i quali la registrazione verrà rinnovata esplicitamente. La data di scadenza di un nome di dominio viene estesa per il numero di anni specificati dalla società di registrazione, tramite l'operazione di rinnovo esplicito, fino a un periodo di registrazione massimo non superiore a 10 anni.
  • Trasferimento tra società di registrazione: potrebbe risultare impossibile il trasferimento di un nome di dominio durante il Periodo di tolleranza ulteriore.

Rinnovo esplicito periodo di tolleranza
Il Rinnovo esplicito periodo di tolleranza è un numero specifico di giorni che seguono il rinnovo esplicito del periodo di registrazione di un nome di dominio. Il valore del Rinnovo esplicito periodo di tolleranza è di cinque (5) giorni. Se nel corso dei cinque giorni lavorativi viene eseguita un'eliminazione, un rinnovo esplicito o un trasferimento, si applicano le regole seguenti:

  • Eliminazione: se il nome di un dominio viene eliminato all'interno del periodo di Rinnovo esplicito periodo di tolleranza, la società di registrazione promotrice riceve un credito per il contributo per il rinnovo esplicito e al nome di dominio verrà assegnato lo stato di Periodo di riscatto.
  • Rinnovo esplicito: un nome di dominio può essere esteso nell'ambito del periodo di Rinnovo esplicito periodo di tolleranza fino a un massimo di 10 anni. La richiesta di rinnovo del nome di dominio verrà negata se il numero totale di anni richiesti è superiore a 10. Il credito disponibile della società di registrazione verrà addebitato per il numero di anni per i quali la registrazione verrà rinnovata esplicitamente.
  • Trasferimento tra società di registrazione: se un nome di dominio viene trasferito nell'ambito del periodo di Rinnovo esplicito periodo di tolleranza, non sarà presente credito per il rinnovo esplicito. La data di scadenza del nome di dominio viene estesa per incrementi di un anno per il trasferimento e gli anni aggiunti a causa del rinnovo esplicito rimangono validi per il nome di dominio fino a un massimo di 10 anni. Alla società di registrazione che acquista il nome di dominio vengono addebitati i costi relativi all'anno aggiuntivo per il trasferimento, anche nel caso in cui non venga aggiunto un anno intero a causa del superamento del limite di 10 anni.

Rinnovo automatico periodo di tolleranza
Il Rinnovo automatico periodo di tolleranza è un numero specifico di giorni che seguono un rinnovo automatico. Il rinnovo automatico si verifica se la registrazione di un nome di dominio non viene rinnovata esplicitamente o eliminata alla data di scadenza. In tal caso la registrazione viene rinnovata automaticamente dal sistema il primo giorno successivo alla data di scadenza e l'operazione verrà addebitata sul credito disponibile della società di registrazione. Il valore del Rinnovo automatico periodo di tolleranza è di 45 giorni. Se nel corso del periodo di Rinnovo automatico periodo di tolleranza viene eseguita un'eliminazione, un rinnovo esplicito o un trasferimento, si applicano le regole seguenti:

  • Eliminazione: se il nome di un dominio viene eliminato all'interno del periodo di Rinnovo automatico periodo di tolleranza, il costo del rinnovo automatico viene addebitato alla società di registrazione al momento dell'eliminazione. Al nome di dominio verrà assegnato, quindi, lo stato di Periodo di riscatto.
  • Rinnovo esplicito: un nome di dominio può essere rinnovato esplicitamente all'interno del periodo di Rinnovo automatico periodo di tolleranza fino a un massimo di 10 anni. Al momento del prolungamento del periodo, vengono addebitati alla società di registrazione promotrice i costi relativi al numero di anni aggiuntivi, per i quali la registrazione viene esplicitamente rinnovata.
  • Trasferimento tra società di registrazione: se un nome di dominio viene trasferito nell'ambito del periodo di Rinnovo automatico periodo di tolleranza, alla società di registrazione che cede il nome di dominio vengono addebitati i costi del rinnovo automatico e l'anno aggiunto in seguito all'operazione di rinnovo automatico. La data di scadenza del nome di dominio viene prolungata per incrementi di un anno fino a un massimo di 10 anni in virtù del trasferimento, e alla società di registrazione che acquista il nome di dominio vengono addebitati i costi relativi all'anno aggiuntivo, anche nel caso in cui non venga aggiunto un anno intero a causa del superamento del limite di 10 anni.

Periodo di tolleranza trasferimento tra società
Il Periodo di tolleranza trasferimento tra società è un numero specifico di giorni che seguono il completamento del trasferimento di un nome di dominio. Il valore del Periodo di tolleranza trasferimento tra società è di cinque giorni. Se nel corso dei cinque giorni lavorativi viene eseguita un'eliminazione, un rinnovo esplicito o un trasferimento, si applicano le regole seguenti:

  • Eliminazione: se il nome di un dominio viene eliminato all'interno del Periodo di tolleranza trasferimento tra società, la società di registrazione promotrice riceve un credito per il contributo per il trasferimento e al nome di dominio verrà assegnato lo stato di Periodo di riscatto.
  • Rinnovo esplicito: se un nome di dominio viene rinnovato esplicitamente durante il Periodo di tolleranza trasferimento tra società, non vi è credito per l'operazione di trasferimento. Oltre all'onere relativo al trasferimento, il credito disponibile della società di registrazione verrà addebitato per il numero di anni per i quali la registrazione verrà rinnovata esplicitamente. La data di scadenza di un nome di dominio viene rinnovata per il numero di anni specificati dalla società di registrazione, tramite l'operazione di rinnovo esplicito, fino a un periodo di registrazione massimo non superiore a 10 anni.
  • Trasferimento tra società di registrazione: se un nome di dominio viene trasferito nell'ambito del Periodo di tolleranza trasferimento tra società, non è presente credito. La data di scadenza del nome di dominio viene prolungata per incrementi di un anno fino a un periodo massimo di 10 anni.

Periodo di riscatto

Quando un nome di dominio viene eliminato al di fuori del Periodo di tolleranza ulteriore o nell'ambito di periodi di Periodo di tolleranza trasferimento tra società, Rinnovo automatico periodo di tolleranza o Rinnovo esplicito periodo di tolleranza, a tale nome verrà assegnato lo stato di Periodo di riscatto per 30 giorni. Durante il Periodo di riscatto avviene quanto segue:

  • Cancellazione del nome di dominio.
  • Eliminazione del nome di dominio dalla zona.
  • Assegnazione dello stato di Periodo di riscatto al nome di dominio per 30 giorni.
  • Risulta impossibile apportare modifiche al nome di dominio durante il Periodo di riscatto.
  • Lo stato di Periodo di riscatto può essere rimosso solamente tramite l'operazione di ripristino.
  • Se il nome di dominio NON viene ripristinato durante la finestra temporale di 30 giorni, al nome viene assegnato lo stato di Eliminazione in sospeso per cinque giorni.
  • È impossibile ripristinare il nome di dominio quando si trova in stato di Eliminazione in sospeso.
  • Al termine dei cinque giorni, il periodo di Eliminazione in sospeso scade e il nome di dominio viene eliminato.

Operazione di ripristino

L'operazione di ripristino consente a una società di registrazione di rimuovere lo stato di Periodo di riscatto per il nome di dominio. L'operazione di ripristino è una transazione fatturabile e, ogni volta che viene utilizzato, il relativo costo viene addebitato sul conto della società di registrazione. La società di registrazione deve eseguire due passaggi per portare a termine l'operazione di ripristino:

  • Inoltrare la richiesta relativa al ripristino a VeriSign.
  • Compilare il report di ripristino.

Dettagli relativi all'operazione di ripristino:

  • L'operazione di ripristino comporta la rimozione dello stato di Periodo di riscatto.
  • L'operazione di ripristino non può essere avviata per i nomi premium.
  • L'operazione di ripristino non modifica la data di scadenza della registrazione anche se il nome di dominio è già scaduto. Quando un nome di dominio scaduto viene ripristinato e il relativo report di ripristino viene ricevuto, il processo di rinnovo automatico prolungherà la data di scadenza di un anno rispetto a quella attuale.
  • NOTA: se è stato richiesto il ripristino di un nome di dominio ma il relativo report non è stato processato, il nome di dominio non verrà incluso nel processo di rinnovo automatico.
  • Un'operazione di RIPRISTINO riuscita consente di assegnare al nome di dominio lo stato di Ripristino in sospeso per sette (7) giorni.
  • I nomi di dominio in stato di Ripristino in sospeso verranno inclusi nei file di zona.

Dettagli relativi al report di RIPRISTINO:
Il report di ripristino costituisce il secondo passaggio dell'operazione di ripristino. Dopo la rimozione, da parte della società di registrazione, dello stato di Periodo di riscatto tramite l'operazione di ripristino, la società stessa deve inoltrare una spiegazione a VeriSign. Ciò avviene compilando il report di ripristino.

  • Dopo aver eseguito il primo passaggio dell'operazione di RIPRISTINO, il nome di dominio risulterà in stato di Ripristino in sospeso.
  • Il periodo di Ripristino in sospeso è di sette (7) giorni.
  • Durante questo periodo, la società di registrazione deve inviare il report di ripristino a VeriSign.
  • Se Verisign riceve il report al nome di dominio verrà assegnato lo stato Attivo.
  • Se Verisign NON riceve il report di ripristino durante il periodo di sette giorni, al nome di dominio verrà nuovamente assegnato lo stato di Periodo di riscatto.

Come parte del report di ripristino, la società di registrazione dovrà inoltrare i seguenti dettagli:

A. Una copia dei dati WHOIS della società di registrazione per il nome eliminato (come appariva prima dell'eliminazione). I dati WHOIS devono comprendere:

  • Nome corretto del nome di dominio registrato
  • Nome/i del server dei nomi non vuoto/i, o "nessuno"
  • Data con formattazione corretta nel campo della data di creazione originale
  • Data con formattazione corretta nel campo della data di scadenza
  • Campo non vuoto per il nome e l'indirizzo del registrante
  • Campo non vuoto per il nome e l'indirizzo del contatto amministrativo
  • Campo non vuoto per l'indirizzo e-mail del contatto amministrativo
  • Campo non vuoto per il numero di telefono del contatto amministrativo
  • Numero di fax del contatto amministrativo, se fornito
  • Campo non vuoto per il nome e l'indirizzo del contatto tecnico
  • Campo non vuoto per l'indirizzo e-mail del contatto tecnico
  • Campo non vuoto per il numero di telefono del contatto tecnico
  • Numero di fax del contatto tecnico, se fornito.

B. La data e l'ora di eliminazione del nome di dominio registrato. (è necessario inserire data e ora in un formato adeguato).

C. La data e l'ora di esecuzione dell'operazione di ripristino per questo nome di dominio. (è necessario inserire data e ora in un formato adeguato).

D. Una breve spiegazione del motivo del ripristino del nome di dominio.

Verisign esaminerà i dati contenuti nel report di ripristino in un unico processo. Al termine di questa operazione, Verisign modificherà lo stato del nome di dominio in Attivo.

Servizio ConsoliDate

Questo servizio consente alle società di registrazione di inviare un comando SYNC per un nome di dominio per modificare la data di scadenza attuale. L'operazione SYNC consente alla società di registrazione di richiedere una data specifica per le registrazioni dei nomi di dominio (es. il giorno dell'anno in cui è prevista la scadenza di un nome).

  • La regola di 10 anni valida per le date di scadenza viene applicata anche per il comando SYNC. In altre parole, se il comando SYNC viene eseguito per rimandare la data di scadenza di un nome di dominio oltre il periodo massimo di 10 anni, è destinato a a fallire.
  • Nn esiste un limite della data di scadenza relativa all'esecuzione della sincronizzazione (es. può essere eseguita immediatamente dopo l'aggiunta, il rinnovo o il trasferimento del nome di dominio, il giorno prima della scadenza del nome stesso, ecc.)
  • Un'operazione SYNC può essere eseguita per un nome di dominio solo una volta all'anno. L'inizio di questo periodo verrà reimpostato se viene eseguita, per il nome di dominio, un'operazione esplicita di RINNOVO, RINNOVO AUTOMATICO o TRASFERIMENTO (a livello interno oppure da una SOCIETÀ DI REGISTRAZIONE a un'altra).
  • Come sopra riportato, l'operazione SYNC non è disponibile per i nomi premium.

Calcoli SYNC
L'operazione SYNC può essere utilizzata per prolungare la data di scadenza del nome di dominio a una data specifica (mese e giorno) fornita nel comando.

  • L'anno non verrà fornito durante l'operazione. Ciò contribuisce a ridurre la quantità di dati non necessari e i tentativi di SINCRONIZZAZIONE e RINNOVO in una transazione. Se il registrante desidera sincronizzare le date ed eseguire il RINNOVO per uno o 10 anni, tale operazione verrà gestita come due transazioni distinte.
  • Se il mese e la data sono successivi al mese e alla data di scadenza attuali, la data di scadenza verrà prolungata all'interno dello stesso anno della data di scadenza attuale.
  • Se il mese e la data sono precedenti al mese e alla data di scadenza attuali, la data di scadenza verrà prolungata a quel mese e a quella data dell'anno successivo alla data di scadenza attuale.
  • Se il mese e la data riportate nell'operazione corrispondono al mese e alla data di scadenza attuali, si presenterà un errore. (in questo modo non è possibile eseguire un comando SYNC più volte).
  • Le società di registrazione devono accollarsi i costi per l'operazione SYNC per ciascun dominio, in base al numero di mesi per i quali viene prolungata la data di scadenza. L'onere minimo è per un mese.
  • L'onere massimo è per 11 mesi. Se una società avvia un comando SYNC per un nome di dominio, impostando una data di scadenza inferiore a un mese, Verisign addebiterà alla società l'importo pari a un mese.
  • Se una società avvia un comando SYNC per un nome di dominio, impostando la data di scadenza a N mesi e X giorni, Verisign addebiterà l'importo pari a N mesi.
  • Se la scadenza viene prolungata all'interno dello stesso mese (sia di un giorno sia di 30), il periodo di sincronizzazione verrà definito come un mese. (es. il periodo dall'1 al 15 gennaio viene contato come un mese)

NOTA: se la data di scadenza è il 15 gennaio e l'operazione SYNC la sposta al 1 gennaio, il periodo verrà calcolato come 11 mesi, in quanto la registrazione verrà prolungata all'1 gennaio dell'anno seguente. Se la scadenza viene rinviata a un mese diverso, il periodo di sincronizzazione verrà definito in base al numero di mesi. (es. un periodo compreso tra il 5 marzo il 27 ottobre viene calcolato come sette mesi, dal 27 ottobre al 5 marzo some cinque mesi, dall'1 giugno al 31 luglio come un mese).

Periodo di tolleranza SYNC
Non esiste un periodo di tolleranza SYNC. Se la sincronizzazione viene eseguita correttamente durante il periodo di tolleranza ulteriore e i periodi di rinnovo, rinnovo automatico o trasferimento, vengono applicate le seguenti regole:

  • Periodo ulteriore: è possibile sincronizzare un nome di dominio all'interno del Periodo di tolleranza ulteriore. Il comando SYNC non consente di estendere la registrazione del nome di dominio oltre il limite previsto di 10 anni. Se il nome di dominio viene eliminato durante il Periodo di tolleranza ulteriore, alla società di registrazione promotrice viene accreditata solo la somma per la registrazione e non per la sincronizzazione.
  • Rinnovo e rinnovo automatico: è possibile sincronizzare un nome di dominio all'interno dei periodi di tolleranza di rinnovo e rinnovo automatico. Il comando SYNC non consente di estendere la registrazione del nome di dominio oltre il limite previsto di 10 anni. Se il nome di dominio viene eliminato durante i periodi di tolleranza di rinnovo e rinnovo automatico, alla società di registrazione promotrice viene accreditata solo la somma per il rinnovo o rinnovo automatico, e non per la sincronizzazione.
  • Trasferimento: è possibile sincronizzare un nome di dominio all'interno del Periodo di tolleranza trasferimento. Il comando SYNC non consente di estendere la registrazione del nome di dominio oltre il limite previsto di 10 anni. Se il nome di dominio viene eliminato durante il Periodo di tolleranza trasferimento, alla società di registrazione promotrice viene accreditata solo la somma per il trasferimento e non per la sincronizzazione.

Policy di conciliazione

Verisign non può selezionare, rivedere, valutare o esaminare il diritto legale, di una società di registrazione di nomi di dominio, a registrare o utilizzare un nome di dominio in qualsiasi primo livello. Per tale motivo, Verisign ha adottato la Uniform Dispute Resolution Policy (UDRP) (www.icann.org/udrp) per tutte le registrazioni di nomi di dominio .tv e .cc. La registrazione di qualsiasi nome di dominio è soggetta a sospensione, cancellazione o trasferimento in base a una disposizione della UDRP.

Utilizzo del nome di dominio

Per ciascun nome di dominio registrato da una società di registrazione (per suo conto o in nome di un registrante), tale società deve provvedere a:

A. Garantire che il nome di dominio non venga registrato, utilizzato, visualizzato o sfruttato in contravvenzione o violazione di tali policy o di qualsiasi altra policy relativa a .cc e .tv, in violazione delle leggi di qualsiasi giurisdizione in cui è consentito l'accesso al nome di dominio oppure per scopi illeciti. Tali scopi includono, ma non sono limitati a: pornografia infantile, sequestro o abusi su minori, incitamento all'odio, fanatismo o violenza nei confronti di persone o gruppi sulla base di caratteristiche quali religione, razza, etnicità, orientamento sessuale o altre caratteristiche immutabili, furto di servizi e-mail, nonché l'invio di e-mail di massa non desiderate o la creazione di un indirizzo da utilizzare per rispondere a questi messaggi e-mail;

B. Garantire che la registrazione, l'uso, la visualizzazione e lo sfruttamento di qualsiasi nome di dominio avvenga in buona fede e in conformità alle leggi e alle disposizioni internazionali, federali e statali;

C. Impedire l'offerta, la pubblicità e qualsiasi altra forma di divulgazione in pubblico della delega di sottodomini dal nome di dominio;

D. Riconoscere che l'uso del nome di dominio può essere soggetto alle leggi di qualsiasi giurisdizione in cui è consentito l'accesso e l'uso del nome di dominio, incluse quelle relative a marchi e altri tipi di proprietà intellettuali.

Tutela dei diritti

Verisign si riserva espressamente il diritto di negare, cancellare o trasferire qualsiasi registrazione di nome di dominio se lo ritiene necessario a propria discrezione: (i) per tutelare l'integrità e la stabilità del registro; (ii) per garantire la conformità a leggi applicabili, regolamenti o requisiti governativi, richieste di applicazione della legge; (iii) nel caso in cui un nome di dominio venga utilizzato in violazione di queste policy o di qualsiasi altra policy relativa a .tv e .cc e; (iv) in conformità con qualsiasi processo di risoluzione di dispute o per evitare qualsiasi responsabilità, civile o penale, per Verisign e le relative società affiliate e consociate, nonché per responsabili, direttori e dipendenti. Verisign si riserva inoltre il diritto di bloccare un nome di dominio durante il processo risolutivo di una controversia.

Aggiornato il 17 marzo 2010